{ Gionni's net board }

..:: Pensieri a denti stretti ::..


La cosa seccante di questo mondo è che gli imbecilli sono sicuri di sé, mentre le persone intelligenti sono piene di dubbi

Bertrand Russel


\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.

un pensiero di Gionni inserito il 28/11/2007 alle 15:36:07, nella sezione Variazioni sul tema, e linkato 959 volte.

75 anni ferrovia roma civitacastellana viterbo

 
un pensiero di Gionni inserito il 16/11/2007 alle 15:31:29, nella sezione Variazioni sul tema, e linkato 793 volte.

Oggi casualmente salgono sul bus i diligentissimi (e giovanissimi) controllori dell'Atac. Con il loro bel tesserino con su scritto "Polizia Amministrativa", iniziano a verificare i biglietti dei passeggeri a bordo.
Un autobus onesto il nostro, nessuna irregolarita, ad esclusione di un'esilarante scenetta tra uno di questi ragazzetti ed un signore con parecchie primavere alle spalle.

$controllore: "Signore buongiorno, mi favorisce il suo biglietto o abbonamento?"
$passeggero: "E perchè dovrei mostrarlo a lei?"

Un attimo di spaesamento e...

$controllore: "Sono un addetto al controllo dei biglietti, vede il tesserino?"
$passeggero: "E che significa lei non vede che io sono Cavaliere del Lavoro, non la vede la spilla?"
$controllore: (alterandosi) "Che fa prende in giro? Guardo che sto facendo il mio lavoro e sono un pubblico ufficiale!"
$passeggero: (alzando molto la voce) "Un pubblico ufficiale? Se fosse tale, avrebbe il cappello, non il tesserino"
$controllore: "E adesso che c'entra il cappello! Moderi la voce e favorisca il biglietto"
$passeggero: "Lei non è un pubblico ufficiale e a lei non mostro nulla!"
$controllore: (componendo il 112 sul telefonino) "E adesso le chiamo una pattuglia di pubblici ufficiali col cappello così è contento!"
$passeggero: "Chiami chi le pare, ma quando questo era un paese serio, i pubblici ufficiali portavano il cappello".

Ed è sceso...

Insomma, è tutta questione di cappelli...

 
un pensiero di Gionni inserito il 15/11/2007 alle 13:15:05, nella sezione Variazioni sul tema, e linkato 791 volte.

Sono 4 giorni che sto ansiogeno fin dal mattino appena alzato. Pensieroso, riflessivo, irrequieto. Per giunta, mi danno anche del filosofo...
Insomma, sento attorno a me una situazione che non è proprio rilassante come vorrei, anzi. Se non altro reggo botta, stringo i denti e cerco di non perdere colpi (mannaggia alla memoria).
Mi consola sentire il fresco la mattina e la sera durante gli spostamenti casa-lavoro-casa, soprattutto al ritorno, quando l'aria frizzante mossa da un leggero vento porta via polveri ed odori di città, lasciandoti la possibilità di pensare olfattivamente al profumo della montagna innevata. Poi, se ci metti anche l'odore dolcioso del cornettificio vicino casa. Mmmmmm.
Inizio ad avere nuovamente necessità di un distacco completo da tutta una serie di cose.
Vorrei ma non posso.
Fosse questa la causa ansiogena?

 
un pensiero di Gionni inserito il 12/11/2007 alle 20:30:00, nella sezione Variazioni sul tema, e linkato 793 volte.

31

 
un pensiero di Gionni inserito il 12/11/2007 alle 12:07:12, nella sezione Variazioni sul tema, e linkato 857 volte.

Da vergognarsi di essere italiano.
E non mi riferisco al fatto tragico della A1, che non doveva mai accadere e non sarebbe accaduto se solo per un istante si riuscisse a considerare il tifo per una squadra unicamente una passione e non l'appartenenza ad una fazione militare. Mi voglio invece concentrare su un discorso ancora più preoccupante. Gli Ultras oramai controllano il Calcio Italiano, sono loro che decidono l'andamento delle partite, se giocarle o meno e forse, grazie a minacce fisiche e psicologiche, anche i risultati. Ci lamentavamo di Moggi, ma abbiamo davanti un problema ben più grande.
Ancora più preoccupante, per uno stato civile e democratico come il nostro (!?!) è il livello di preparazione militare e di guerriglia che queste frange armate e impazzite hanno oramai raggiunto, capaci di trasformare uno stadio in un campo di battaglia, di devastare dovunque passano, e, nonostante le nuove norme, ancora girano a volto coperto e usano biglie, bastoni, coltelli e armi improprie. Si va allo stadio per UCCIDERE. Il G8 di Genova in confronto era una scampagnata di Boy Scout. E la Polizia che non ha il potere di fermarli.
Questa credo sia pazzia.
Ripeto, non voglio commentare quanto accaduto ad Arezzo, per rispetto alla memoria di un ragazzo morto in una situazione che saranno gli specialisti a dover sbrogliare, ma il livello selvaggio di certi animali, perchè non si possono definire persone, e mi spiace di offenedere gli animali paragonandoli a certi esseri, deve far preoccupare e richiede dal potere politico una forte presa di posizione. Qui non si sta a discutere di un cazzo di pallone rotondo, qui si sta discutendo del vivere civile in una nazione. La nostra.
Nove mesi fa, in occasione degli incidenti di Catania e della tragica morte di Filippo Raciti scrissi proprio su queste pagine la mia preoccupazione
Siamo entrati in guerra? A nove mesi di distanza una tragica conferma.

SI!

E riconfermo le accuse e le condanne espresse in quell'occasione. Se il calcio è questo. Allora basta, chiudiamo gli stadi, andiamo fuori dalle coppe, non siamo un popolo che può vivere serenamente una passione sportiva.
Oppure riapriamo le arene e lasciamoli uccidere tra di loro. Forse in una sola mossa risolviamo tanti problemi.
E poi ci lamentiamo dei Rumeni che sono violenti... oramai ci prendono in giro anche gli Inglesi, che sono notoriamente fumantini se si parla di Football...

 
Pagine: 1 2
Immagine
 Euforia bianca...... di Gionni

Briciole di Briciola


Commenti


che bello
21/11/2009 alle 15:44:00
un pensiero di Anonimo
"Capita spesso - spiega Ghezzi ...
28/10/2009 alle 07:49:23
un pensiero di Luigi
aggiornare!!!! ^___^
26/08/2009 alle 09:14:38
un pensiero di Mik
scusate, ma sono totalmente dal...
29/05/2009 alle 19:45:48
un pensiero di Mik
non mi piace
29/05/2009 alle 19:43:26
un pensiero di Mik
smk
15/05/2009 alle 07:23:40
un pensiero di Fù
Se vero che Dio vede e provve...
11/02/2009 alle 12:44:33
un pensiero di Omar
La gente nega quella catastrofe...
10/02/2009 alle 20:07:01
un pensiero di Fù
Ma parli del babbo o della Elua...
10/02/2009 alle 20:03:28
un pensiero di Fù
Posso aggiungere un altro "Omar...
10/02/2009 alle 01:58:24
un pensiero di Omar
Secondo me viviamo in uno stato...
10/02/2009 alle 01:32:12
un pensiero di Omar
condivido le tue sensazioni, mi...
12/01/2009 alle 22:46:18
un pensiero di portobello8
Giovanni? se ci sei batti un co...
02/01/2009 alle 12:07:35
un pensiero di Ulisse
Mi spiace che sia morto sto blo...
29/11/2008 alle 19:36:41
un pensiero di Fù
Bene, una buona notizia ogni ta...
21/11/2008 alle 13:46:08
un pensiero di Fù

Link

Titolo
IlPendolare Magazine, il mensile del trasporto pubblico locale a Roma e nel Lazio.
Il mensile del trasporto pubblico locale a Roma e nel Lazio
IlPendolare Magazine

La FUTURA briciola di un IMPERATORE
Fù on-line

Pensieri di quotidiana follia
Il Blog di Miki

Una parte di mie vecchie creazioni web
L'isola del Tesoro
Mario Giglio e l'Orchestra Siciliana

cms asp blog
Cosa troverai qui? Un po' di tutto...
Simone Rodriguez's
 
CountryHouse Umbria
Charme & Relax
La Locanda del Borgo 

La torre di babele
Il blog di Pino Scaccia

Apparire ridicoli per essere presi sul serio
I pensieri di Davidonzo

Il meravOglioso mondo di Oruam
O2 - OruaM:MaurO
il suo Space e non poteva mancare il suo blog

Trent'anni con l'orologio biologico che incalza
Voglioesseremamma

MondoPorcello Blog
Panino di Mortadella

Napul'è...
Lina

L'origine di tutto
dBlog.it - Open Source e
il blog di Marlenek

Template per Blog (grazie per il tifo)
eStrix

Ferrovie per passione
Ilmondodeitreni

Ci sono 89 ospiti.
Ci sono statilettori.

Calendario

< agosto 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Top 10 utenti
del mese