{ Gionni's net board }

..:: Pensieri a denti stretti ::..


Quanno se scherza, bisogna esse' seri

Marchese del Grillo


\\ Home Page : Storico : Variazioni sul tema (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.

un pensiero di Gionni inserito il 23/04/2007 alle 15:07:53, nella sezione Variazioni sul tema, e linkato 1085 volte.

Ho sempre detestato la primavera, perchè non sai mai come vestirti. Se fa caldo, ti vesti leggero e poi senti freddo, se fa freddo, ti vesti a cipolla e muori di caldo lo stesso, esci col sole e ti piglia la pioggia. E che palle!!! E poi co sta storia che è la stagione degli amori... tutte bubbole.

A me la primavera da solo fastidio, mi porta allergie, mi da sonnolenza, e poi... mi scioglie la neve.
Tutti a dare la colpa all'estate che provoca lo scioglimento dei ghiacciai... ma la vera responsabile è la primavera!!! E' lei che scioglie quella neve indispensabile alla salvaguardia delcuore di ghiaccio.

Detto ciò, visto il malditesta insopportabile che mi porto da giorni causato dalle allergie primaverili e che mi ha procurato una bella infiammazione con rinite allergica, mi muovo a promotore di un referendum per l'abolizione della Primavera. Basta con le mezze stagioni.

Il post sul viaggio lungo il Bernina, abbiate fiducia, presto arriverà.

 
un pensiero di Gionni inserito il 13/04/2007 alle 12:11:47, nella sezione Variazioni sul tema, e linkato 686 volte.

Me ne sono accorto solo ora... anche se me l'ero segnato da giorni.

Oggi ricorre il primo anniversario della messa in trasmissione del blog. Erano le 12:11 del 12 aprile 2006 quando, preso da una vena di follia, mettevo in rete il primo post (molto stupido) del mio blog.
Il giorno dopo, decidevo di intraprendere definitivamente quest'avventura. Presa un po' sottogamba, ma che alla fine mi ha portato tante soddisfazioni, con 135 post, 1800 commenti lasciati dai più svariati vistatori, oltre 8000 visite complessive e più di 15mila pagine lette.
Non sono certo risultati da grande sito, ma mi riempiono di soddisfazione.

Un primo traguardo raggiunto anche grazie a voi, miei lettori, che anche non commentando, non mi abbandonate mai.

 

 
un pensiero di Gionni inserito il 04/04/2007 alle 23:04:02, nella sezione Variazioni sul tema, e linkato 865 volte.

Adesso voglio veramente capire chi ce l'abbia veramente con me. Non è possibile che una volta tanto che riesco a fare incastrare impegni, lavoro e svago... ci si devono mettere di mezzo anche gli scioperi dei ferrovieri.
Ma è una presa in giro o una congiura???
Escludo che ce l'abbiano con me da lassù, siamo in perfetti ottimi rapporti (quasi...) e comunque, se così fosse, sarebbe l'ennesima sfida con la quale vogliono mettermi alla prova.
Se così fosse, non mi arrendo di certo.

GIAMMAI!!!

Se qualcuno mi sta invece facendo macumbe per qualsiasi arcano motivo. Beh, a parte che l'invidia è una gran brutta cosa, ricordino cotali genti che la regola prevede il "do ut des". Per i più profani, oggi a me, ma domani a te... x 2.
Di tutta la giornata paradossale di oggi, la cosa più assurda è che io sia venuto a sapere dello sciopero dello ferrovieri italiani.... dal sito delle ferrovie svizzere. Oh, quelli si precisi, ma talmente tanto, che danno le notizie prima ancora che siano ufficializzate. E meno male, almeno ho una settimana per programmare il piano C, visto che il B ancora non mi convince tanto, sennò mi trovavo il giovedì prima della partenza con i biglietti fatti (120€ a/r) e il treno soppresso.
Poi altro che rodimenti....

Vediamo mo che succede, tanto sto in ritardo da una vita in tante cose....

 
un pensiero di Gionni inserito il 02/04/2007 alle 21:37:00, nella sezione Variazioni sul tema, e linkato 902 volte.

Oggi ricorre il secondo anniversario dalla scomparsa di Papa Giovanni Paolo II il Grande.
Ho sempre impresso nella mente quei secondi, quegli attimi interminabili che per diversi giorni hanno monopolizzato l'attenzione del mondo fino a quella tragica, ma oramai inevitabile notizia, che ha gettato tutti, credenti e non, nello sconforto, nel dolore e nella tristezza.


Papa Giovanni Paolo II
il Grande
Dalle 21,37 di quel 2 aprile 2005, con il termine della sua vita terrena, Giovanni Paolo II è asceso nella gloria celeste accompagnato dai cori dei giovani, i suoi giovani che fino all'ultimo istante gli son stati vicini, così come un figlio sempre accanto al padre amato.
Quella sera di due anni fa in piazza San Pietro resterà per me un momento indelebile di profondo dolore e allo stesso tempo di contraddittoria gioia. Lui non era più tra noi, ma da lassù, accanto al Padre celeste, ci guardava stupito e sempre più innamorato di noi come aveva fatto fino all'ultimo istante della sua vita terrena.

E' stato il Papa messaggero di Dio e amato Pastore delle genti. Sicuramente il Pontefice dei miracoli a partire proprio dal rapporto con i fedeli di tutto il mondo, attraverso la sua parola e la sua grande, coraggiosa azione pastorale. E' stato il Papa viaggiatore, il Papa
dei popoli, il Papa dell'era moderna, il Papa della Comunicazione, il Papa dei giovani, il Papa del nuovo millennio, il Papa Globetrotter. Il Pastore delle Genti, che quando non potevano venire da lui, andava lui da loro, il Papa che ha trasmesso al mondo la stessa grande intensità con la quale Dio ama noi, figli suoi.

 

Giovanni Paolo II - Giubileo dei Giovani a TorVergata
Foto presa dalla rete
Ha amato fino all'ultimo i giovani, le radici su cui si fonda la vera Chiesa. E' stato con noi che ha cercato il dialogo più profondo e vero, un confronto diretto, senza peli sulla lingua, affrontando direttamente e senza retorica tutte quelle tematiche che per i giovani moderni sono argomento di dibattito e riflessione. A partire dallo "scandalo" della croce.
Ricordo ancora inoltre l'emozione di quella sera di mezz'agosto, quando nella piana di Tor Vergata, Lui, testimone della Croce di Cristo, alla vigilia del nuovo millennio, ci ha rinnovato l'invito pressante di spalancare le porte a Cristo, il quale a quanti lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio, nominandoci testimoni della chiesa e "sentinelle del mattino".
Ha condiviso con noi momenti di preghiera e di riflessione. Ci ha insegnato l'amore verso Dio e verso il prossimo. E' stato testimone vivente della sofferenza e della perseveranza.
Ancora oggi quella immensa croce di Tor Vergata è per me un luogo di riflessione e preghiera. Ricordando ancora oggi le parole del Papa e il battito dei cuori di oltre due milioni di ragazzi raccolti intorno a lui.

 

Santo Subito
Foto presa dalla rete

"Santo Subito" è quello che ai suoi funerali hanno chiesto a gran voce i milioni di fedeli raccolti in piazza San Pietro.

Lui è stato "Santo Subito" già in vita, prima e durante il suo magistero. Testimone di fede, di speranza e di carità.

E' il nostro Papa, al presente, perchè lui ancora è tra noi.

Ciao Papa Grande.

 
un pensiero di Gionni inserito il 24/03/2007 alle 21:31:08, nella sezione Variazioni sul tema, e linkato 1254 volte.

Quanto è stata strana la giornata oggi. Ad essere sincero, forse anche a causa dellla stanchezza, non riesco a tirarne le fila, a trovare un filo logico a tutti i pensieri, anzi, ho la testa con un sovraccarico di pensieri, per giunta poco positivi.
Ricapitoliamo. Oggi, ho chiuso la stagione sciistica 2006/2007. Stagione molto breve quest'anno e non esaltante come le passate. Si va a Roccaraso, almeno, la varietà delle piste mi permette di divertirmi un po'  e di allentare meglio la tensione. Certo, il viaggio non è breve, ma voglio partire presto per godermi una giornata appieno, soprattutto con tanta neve fresca.
Come al solito, prima di partire butto un occhio alle webcam. Il tempo non è ottimo, già a Roma piove. Tentenno, mi riappisolo e mi risveglio dopo circa un'ora. Ecco, già la giornata inizia storta, si parte in ritardo, ma voglio andare, anche sotto la neve e anche con il rischio che arrivato lì... non posso fare manco una riga sulle piste.
Vabbè, basta incertezze, si parte, benzina, autostrada, e il viaggio inizia.
Tranquillo e monotono come al solito, dopo tutto la A24/A25 non è un'autostrada trafficatissima. Il tempo non accenna a migliorare, ma si va avanti. Passo il casello di Avezzano e dopo alcuni kilometri, una vettura davanti a me inizia a zigzagare a destra e a sinistra. Scatta in me la reazione
di intervento, mani salde sul volante e piedi sui pedali, con la testa cerco di seguire la situazione valutando in un centesimo di secondo ogni possibile variabile e soluzione. La vettura finisce sbandando sulla destra e dopo aver abbattuto alcuni paletti, si ferma con un testacoda sul terrapieno che fiancheggia la carreggiata. Sfrutto lo spazio di frenata rimastomi per accostare sulla destra, mettere le quattrofrecce e scendo di corsa indossando il giubottino giallo regolamentare per andare a vedere che succede e se necessitano soccorsi. Nel frattempo anche una seconda vettura si ferma per dare aiuto.
Il guidatore ha avuto un mancamento, svenimento o colpo di sonno, perdendo il controllo della macchina. La moglie e la figlia, in preda al panico e al terrore, ci chiedono di chiamare l'ambulanza. Prendo subito il cellulare e avverto il 118 della posizione dove ci troviamo e dell'accaduto. Contemporaneamente il guidatore dell'altra vettura avverte il 113. I soccorsi arrivano in breve tempo, la situazione adesso è sotto il controllo della stradale e dei sanitari e possiamo riprendere il viaggio dopo aver salutato i protagonisti della vicenda.
Non l'ho fatto per eroismo o manie di protagonismo. Unicamente senso civico. Se vogliamo, è stata in senso lato, una forma di Accudienza.
Arrivo finalmente a Roccaraso. Da subito mi rendo conto che la situazione piste non è delle migliori. Fortunatamente, tra il ritardo in partenza e l'incidente, posso fare tranquillamente un pomeridiano. Almeno risparmio qualche soldino.
E da qua si inizia a sciare. Per quello che si può, perchè molte zone sono chiuse e le piste proprio al minimo termine. Per giunta nevica. Quest'anno a Roccaraso ho preso solo neve. Non che mi dispiaccia, però... tanta neve che scende e così poca sulle piste. Mah!
Mi faccio quasi 4 ore ininterrotte. Veramente senza pensieri. Anzi, uno solo, divertirmi. Certo, solo un matto come me poteva decidere di farsi una pista di collegamento in salita... sci ai piedi. Il passo pettinato non è mai stato il mio forte, ma oggi ce l'ho messa tutta. Ho la certezza che non sono nato per fare il fondista.
Ultime discese, infine tutta una tirata fino al Macchione, e si risale in macchina. Prima però breve sosta a Rivisondoli per rifornimento formaggi (slurp) e via verso Roma. Il ritorno sotto la pioggia non è entusiasmante, ma fortunatamente il viaggio sembra più breve del solito. Arrivo a casa e mi riposo.
E iniziano i pensieri. A ragionare sul lavoro, su alcuni impegni da seguire con attenzione, su un fatto che purtroppo probabilmente anche per colpa mia che oggi pensavo ad altro, è sfuggito di mano. E sulla difficoltà nel riuscire a completare e far emergere meglio ciò che ho messo in moto.
Un turbinio di pensieri che unito alla stanchezza accumulata lungo le piste, mi sta appesantendo la serata.
E domani non sarà giorno di riposo. Almeno spero vada bene dal punto di vista delle PR...

Però adesso troviamo chi si diverte a incasinarmi le carte....

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26
Immagine
 Enrosadira... di Gionni

Briciole di Briciola


Commenti


che bello
21/11/2009 alle 15:44:00
un pensiero di Anonimo
"Capita spesso - spiega Ghezzi ...
28/10/2009 alle 07:49:23
un pensiero di Luigi
aggiornare!!!! ^___^
26/08/2009 alle 09:14:38
un pensiero di Mik
scusate, ma sono totalmente dal...
29/05/2009 alle 19:45:48
un pensiero di Mik
non mi piace
29/05/2009 alle 19:43:26
un pensiero di Mik
smk
15/05/2009 alle 07:23:40
un pensiero di Fù
Se vero che Dio vede e provve...
11/02/2009 alle 12:44:33
un pensiero di Omar
La gente nega quella catastrofe...
10/02/2009 alle 20:07:01
un pensiero di Fù
Ma parli del babbo o della Elua...
10/02/2009 alle 20:03:28
un pensiero di Fù
Posso aggiungere un altro "Omar...
10/02/2009 alle 01:58:24
un pensiero di Omar
Secondo me viviamo in uno stato...
10/02/2009 alle 01:32:12
un pensiero di Omar
condivido le tue sensazioni, mi...
12/01/2009 alle 22:46:18
un pensiero di portobello8
Giovanni? se ci sei batti un co...
02/01/2009 alle 12:07:35
un pensiero di Ulisse
Mi spiace che sia morto sto blo...
29/11/2008 alle 19:36:41
un pensiero di Fù
Bene, una buona notizia ogni ta...
21/11/2008 alle 13:46:08
un pensiero di Fù

Link

Titolo
IlPendolare Magazine, il mensile del trasporto pubblico locale a Roma e nel Lazio.
Il mensile del trasporto pubblico locale a Roma e nel Lazio
IlPendolare Magazine

La FUTURA briciola di un IMPERATORE
Fù on-line

Pensieri di quotidiana follia
Il Blog di Miki

Una parte di mie vecchie creazioni web
L'isola del Tesoro
Mario Giglio e l'Orchestra Siciliana

cms asp blog
Cosa troverai qui? Un po' di tutto...
Simone Rodriguez's
 
CountryHouse Umbria
Charme & Relax
La Locanda del Borgo 

La torre di babele
Il blog di Pino Scaccia

Apparire ridicoli per essere presi sul serio
I pensieri di Davidonzo

Il meravOglioso mondo di Oruam
O2 - OruaM:MaurO
il suo Space e non poteva mancare il suo blog

Trent'anni con l'orologio biologico che incalza
Voglioesseremamma

MondoPorcello Blog
Panino di Mortadella

Napul'è...
Lina

L'origine di tutto
dBlog.it - Open Source e
il blog di Marlenek

Template per Blog (grazie per il tifo)
eStrix

Ferrovie per passione
Ilmondodeitreni

Ci sono 5 ospiti.
Ci sono statilettori.

Calendario

< dicembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         

Top 10 utenti
del mese