{ Gionni's net board }

..:: Pensieri a denti stretti ::..


Se il cielo è pieno di nubi, le nuvole sono tristi. Se è sereno, il cielo è solo.

Aforisma giapponese


\\ Home Page : Articolo
Distanza e Confine
un pensiero di Gionni inserito il 27/02/2007 alle 13:04:25, nella sezione Appunti di pazzia, e linkato 1159 volte.

Certo che non è impresa facile riuscire a scrivere nel delirio di quest'ufficio, in particolare quando l'argomento che devo provare ad affrontare è tosto, come potrete leggere nelle prossime righe.

Distanza e Confine.

Io sono sempre stata una persona concreta, molto pratica e poco teorica. Per me distanza e confine sono due entità che possono, anzi, vengono ben definite fisicamente. Una distanza è un centimetro, un metro, fino a svariati kilometri. L'infinito stesso è per me una distanza.
Un confine è una barriera, un limite. Un cancello od una porta possono essere un confine, così come lo sono un muro o una palizzata.
Devo far lavorare il mio neurone oltre le sue capacità, o meglio oltre quello che ha sempre fatto e oltre quello su cui ha sempre ragionato, per studio e per quotidianità. "Smaterializzare" i due concetti, renderli empirici e teorici, in modo tale
da ridefinire queste due nuove definizioni, per comprendere quelle che sono le mie relazioni interpersonali. La distanza e i confini con il mondo che mi circonda, in ogni sua singola eccezione.
Ma la Distanza è anche Confine?
Già il fatto che sia riuscito a scrivere un ragionamento del genere, mi stupisce, forse sto già entrando nel sistema, in quella forma di Matrix che all'interno della mia mente gestisce il tutto. I miei sentimenti, le mie follie e le mie paranoie. E perchè no, tiene anche in ordine il mio disordine.

In astratto, nella nostra quotidianità, come viviamo, come sentiamo tali distanze, quali sono questi confini? Soprattutto, come li "materializziamo" nei rapporti interpersonali. Le distanze relazionali ci consentono di sentirci o meno a nostro agio con una persona, quella forma di "sensazione a pelle" che ci fa essere aperti o meno con chi abbiamo di fronte. Distanza che ci consente, modulandola a seconda delle occorrenze, di valutare con maggiore o minore freddezza e calcolo situazioni e persone.
Cosa è quindi veramente la Distanza? E' il tipo di rapporto che si instaura con una persona? Il livello di confidenza? O più semplicemente la disponibilità a venire incontro alle sue esigenze, a comprenderne le difficoltà e a discuterne, confrontandosi per cercarne e proporne assieme una soluzione. Forse questo è il Confine. Il punto oltre cui non si va, dove la distanza o sia annulla o mantiene un valore costante. Distanza e Confine che possiamo rappresentarle in maniera figurativa come due rette, possono arrivare a toccarsi in un punto, raggiungendo quindi un confine annullando progressivamente la distanza, o parallele che all'infinito si inseguono senza mai incontrarsi, quindi con una distanza costante che rappresenta al tempo stesso il confine.

Tempo fa, in un riflessione, creai la geometria analitica dei sentimenti. Dissi che l'amore è come un punto attraverso il quale passano infinite rette. Ma solo una di queste risponde ai valori x, y e z che richiediamo, che desideriamo nell'altra persona. Rimanendo quindi in astratto e in tema, solo e soltanto questa retta soddisfa il giusto valore del confine e della distanza, mentre le altre infinite rette assumono ognuna un binomio Distanza/Confine differente l'uno dall'altro, ma mai un valore nullo. Perchè probabilmente, se tale valore è pari a zero, corrisponderebbe a noi stessi. Per tale motivo, ritornando nella realtà, essendo tale valore uguale a zero, e quindi corrispondente a noi stessi, pur parlando sempre dell'effimero, se la distanza fosse nulla, non esisterebbero confini. Però, potrebbero esistere confini anche senza nessuna distanza.
Un assurdo, ma è la realtà quando non si è capaci di comprendere se stessi. O peggio, quando non si è capaci di fare una scelta, perchè non si riesce ad analizzare con il giusto distacco/distanza una situazione, venendo così a creare, con un circolo vizioso, un confine. Confine che può essere rappresentato dal chiudersi al riccio, dal fuggire ogni forma di confronto o peggio ancora, dal sentirsi troppo diversi dal mondo e quindi rifiutati dallo stesso.

L'orlo del baratro.

Alla fine di tutto questo ragionamento la domanda rimane sempre la stessa. Cosa è la Distanza? Cosa è il Confine?
E' il nostro carattere? Sono i nostri limiti? Sono i nostri spazi intimi e riservati? E' il subconscio nel quale nascondiamo le nostre paure e le nostre angosce e dove abbiamo timore di andare a cercare per capire? Sono i nostri desideri o anche il nostro modo di apparire, od essere? 
Soprattutto, siamo capaci di identificare e definire tali concetti in maniera meno astratta, ma confrontandoli nella vita quotidiana?
Ragioniamoci assieme.

 
# 1
Fermarsi a pensare su alcune cose è importante per crescere.. ma.. Gio.. ti prego.. smettila di pensare troppo!!! A seguirti mi brucia anche a me il neurone che sta rincorrendo la sua ombra sulle pareti del mio cervello! AHAHAH
bacius.
un pensiero di  Lina  
(inviato il 01/03/2007 alle 01:06:05)
Non inserire NESSUN testo nel campo sotto (altrimenti Tu, o umano, non riuscirai a commentare)

Testo (max 1000 caratteri)
Nome
Link (Visibile nel Blog)

Email (Visibile solo dall'amministratore)

Salva i miei dati per futuri commenti
Ricevi la notifica di nuovi commenti

Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Immagine
 Enrosadira... di Gionni

Briciole di Briciola


Commenti


che bello
21/11/2009 alle 15:44:00
un pensiero di Anonimo
"Capita spesso - spiega Ghezzi ...
28/10/2009 alle 07:49:23
un pensiero di Luigi
aggiornare!!!! ^___^
26/08/2009 alle 09:14:38
un pensiero di Mik
scusate, ma sono totalmente dal...
29/05/2009 alle 19:45:48
un pensiero di Mik
non mi piace
29/05/2009 alle 19:43:26
un pensiero di Mik
smk
15/05/2009 alle 07:23:40
un pensiero di Fù
Se vero che Dio vede e provve...
11/02/2009 alle 12:44:33
un pensiero di Omar
La gente nega quella catastrofe...
10/02/2009 alle 20:07:01
un pensiero di Fù
Ma parli del babbo o della Elua...
10/02/2009 alle 20:03:28
un pensiero di Fù
Posso aggiungere un altro "Omar...
10/02/2009 alle 01:58:24
un pensiero di Omar
Secondo me viviamo in uno stato...
10/02/2009 alle 01:32:12
un pensiero di Omar
condivido le tue sensazioni, mi...
12/01/2009 alle 22:46:18
un pensiero di portobello8
Giovanni? se ci sei batti un co...
02/01/2009 alle 12:07:35
un pensiero di Ulisse
Mi spiace che sia morto sto blo...
29/11/2008 alle 19:36:41
un pensiero di Fù
Bene, una buona notizia ogni ta...
21/11/2008 alle 13:46:08
un pensiero di Fù

Link

Titolo
IlPendolare Magazine, il mensile del trasporto pubblico locale a Roma e nel Lazio.
Il mensile del trasporto pubblico locale a Roma e nel Lazio
IlPendolare Magazine

La FUTURA briciola di un IMPERATORE
Fù on-line

Pensieri di quotidiana follia
Il Blog di Miki

Una parte di mie vecchie creazioni web
L'isola del Tesoro
Mario Giglio e l'Orchestra Siciliana

cms asp blog
Cosa troverai qui? Un po' di tutto...
Simone Rodriguez's
 
CountryHouse Umbria
Charme & Relax
La Locanda del Borgo 

La torre di babele
Il blog di Pino Scaccia

Apparire ridicoli per essere presi sul serio
I pensieri di Davidonzo

Il meravOglioso mondo di Oruam
O2 - OruaM:MaurO
il suo Space e non poteva mancare il suo blog

Trent'anni con l'orologio biologico che incalza
Voglioesseremamma

MondoPorcello Blog
Panino di Mortadella

Napul'è...
Lina

L'origine di tutto
dBlog.it - Open Source e
il blog di Marlenek

Template per Blog (grazie per il tifo)
eStrix

Ferrovie per passione
Ilmondodeitreni

Ci sono 65 ospiti.
Ci sono statilettori.

Calendario

< agosto 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             

Top 10 utenti
del mese