\\ Home Page : Articolo : Stampa
Ora inizio ad infastidirmi
un pensiero di Gionni inserito il 03/04/2007 alle 16:09:01, nella sezione Appunti di pazzia, e linkato 927 volte.

Ora non voglio sembrare quello che sta sempre a lamentarsi e a lagnarsi, ma non va, proprio non va. Adesso stento veramente anche io a riconoscermi. Ok, è vero che a me l'arrivo della primavera porta un'apatia infinita. E' vero che per me questi giorni portano con se ricordi tristi. Ma tutte queste concause non mi avevano mai condizionato così tanto.

Una completa empasse lavorativa e creativa. Sto veramente al 10% di rendimento e non riesco ad avere lo slancio vincente. Una cosa che innesta un circolo vizioso fastidiosissimo che mi deconcentra sempre di più. Mi sembra di vivere in una nuvoletta, quasi isolato dal resto. Anche in ufficio stesso, sto stralunato, nervoso dentro di me e rassegnato nei rapporti interpersonali. Un muro probabilmente sarebbe molto più loquace.
Quello che temo è perdere le redini della situazione, non riuscire più a controllare con il nerbo della mia testa, ogni mia azione, volontà o desiderio. Abbandonandoli al loro destino. O peggio, all'oblio.

Questo è quello che mi si prospetta, l'oblio.